Nazaj

3 esami che vi aiuteranno a mantenere gli occhi in buona salute

Igor Šivec Trampuž, dr. med.

Igor Šivec Trampuž, dr. med.
specialista in oftalmologia

9122-3 min15. 12. 2020

visite ed esami

Avere una buona vista non ha prezzo, ma finché non abbiamo problemi agli occhi, la diamo per scontata. Con un comportamento responsabile per salute degli occhi e le cure preventive, possiamo fare molto per mantenere la nostra vista così com'è. Molte malattie dell’occhio sono inizialmente occulte asintomatiche e compromettono lentamente la nostra vista. Quando notiamo i primi segnali, la disabilità visiva potrebbe essere già irreversibile.

In Morela ci prendiamo cura della buona vista di tutti coloro che si affidano a noi. Condividiamo disinteressatamente le nostre conoscenze, gli strumenti tecnologici e le capacità diagnostiche. Con programmi di screening gratuiti, lottiamo per contribuire al miglioramento della salute generale degli occhi nella società. Educhiamo e condividiamo attivamente le nostre conoscenze, diffondendo la consapevolezza sull'importanza di mantenere in salute i nostri occhi.

La buona notizia è che le malattie dell’occhio più comuni possono essere rilevate precocemente con esami relativamente semplici. Scoprite di più sui tre esami che ci permettono di diagnosticare precocemente queste patologie:

1. Misurazione della pressioni oculare 

L’esame determina la pressione all'interno dell'occhio, che viene creata dal fluido nella camera anteriore dell'occhio, appena dietro la cornea. L’aumento cronico della pressione oculare provoca danni alla retina, che è la parte dell'occhio con la quale captiamo la luce. La graduale progressione di questo difetto provoca un restringimento del campo visivo, che molte persone, a causa della sua lenta progressione, notano troppo tardi con la malattia già in fase avanzata. Il rilevamento precoce della pressione oculare elevata consente di intervenire e curare in tempo. Ciò previene lo sviluppo della disabilità visiva, preservando l'intera larghezza del campo visivo e la piena acuità visiva.

2. Determinazione dell’acuità visiva 

Fa parte di ogni visita oculistica, dove controlliamo la visione da lontano e, per chi soffre di presbiopia, anche la visione da vicino. Il calo dell'acuità visiva è un segnale di allarme precoce di molte malattie dell’occhio. L'acuità visiva può spesso essere corretta con lenti diottriche, ma quando ciò non è possibile, sono necessari ulteriori esami per determinare la causa del deterioramento visivo. Tra le cause più comuni ci sono la cataratta, la maculopatia e, soprattutto nella popolazione più giovane, il cheratocono in primis.

3. Analisi della curvatura topografia e dello spessore corneale pachimetria 

Con questo esame misuriamo la parte anteriore trasparente dell'occhio attraverso la quale entra la luce. Nella malattia chiamata cheratocono, la cornea lentamente si assottiglia, incurvandosi in modo irregolare. Ciò porta ad un progressivo deterioramento dell'acuità visiva e alla fine ad un danno visivo irreversibile. Il riconoscimento precoce di questa malattia è essenziale, poiché esiste un trattamento efficace chiamato Crosslinking, che blocca lo sviluppo della deformazione corneale e previene efficacemente il danno visivo.

Scoprite il percorso più semplice verso una vista migliore. Molti si affidano a noi, unitevi anche voi al nostro movimento per una vista migliore!