Nazaj

Perché dopo la chirurgia refrattiva intraoculare è impossibile che si formi la cataratta?

mag. Kristina Mikek, dr. med.

mag. Kristina Mikek, dr. med.
specialista in oftalmologia

24282-3 min10. 05. 2022

lentidopo l’interventopresbiopia

La cataratta è di gran lunga la causa più comune di peggioramento della vista in età adulta. Questa malattia principalmente legata all'età consiste nell’opacizzazione del cristallino che quindi trasmette sempre meno raggi luminosi.  La vista diventa offuscata, i colori sbiadiscono, può apparire una sensazione di abbagliamento. Molte persone cercano di migliorare la propria vista cambiando gli occhiali, ma questo non aiuta. La chirurgia della cataratta con sostituzione del cristallino è l'unico trattamento efficace per ripristinare la vista.

Anche le diottrie da invecchiamento con deterioramento della vista da vicino sono il risultato dell'invecchiamento del cristallino naturale dell'occhio, ma in questo caso non è un offuscamento. Con le diottrie da invecchiamento, il cristallino diventa più rigido nel corso degli anni, la sua forma cambia difficilmente guardando a distanze diverse e, di conseguenza, la visione da vicino peggiora progressivamente. Una soluzione semplice, ma per molti poco pratica a questo problema sono gli occhiali da lettura. Nel caso di precedenti diottrie a distanza o di astigmatismo, molte persone hanno bisogno di due paia di occhiali o di costosi occhiali progressivi, che devono essere sostituiti nel corso degli anni a causa della progressione delle diottrie da invecchiamento. Le diottrie associate all’invecchiamento progrediscono nel corso degli anni e questo vale per tutti. A partire dai 50 anni, aumenta in media di mezza diottria ogni cinque anni con la necessità di prescrivere occhiali sempre nuovi.

L’intervento con lente intraoculare rappresenta una soluzione elegante per migliorare la vista in caso di diottria da invecchiamento. Con questo intervento rimuoviamo la diottria da vicino, lontano  ed anche l’eventuale astigmatismo. L’intervento con lente intraoculare ci permette abbandonare per sempre agli occhiali e migliorare l’acuità visiva da vicino e lontano. Il cristallino naturale deteriorato viene sostituito da una lente artificiale. La lente utilizzata ha un'ottica progettata per focalizzare la luce sullo sfondo dell'occhio quando si utilizza la visione da vicino e quando si guarda a distanza. Oltre alla completa indipendenza dagli occhiali e al ripristino dell'acuità visiva da vicino e da lontano, l’intervento con lente intraoculare ha altri due effetti molto positivi sulla vista.

Il primo è che con questo intervento preveniamo con successo anche ulteriori alterazioni diottriche dovute all'invecchiamento. La lente artificiale utilizzata per la correzione delle diottrie ha una diottria calcolata con precisione e proprietà ottiche che garantiscono al paziente una vista ottimale. Questa lente non cambia nell'occhio e non è soggetta ad alterazioni degenerative, che altrimenti alterano sempre di più il cristallino con l'avanzare dell'età. Pertanto, dopo l'inserimento della lente artificiale, le diottrie da vicino non possono più aumentare nonostante l'invecchiamento.

Il secondo effetto ancora più benefico dell’intervento con lente intraoculare è che dopo questa operazione non possiamo più avere la cataratta. Con questo intervento sostituiamo il cristallino naturale, offuscato dall'invecchiamento, con uno artificiale. Pertanto, non c'è più alcuna possibilità che in seguito si verifichino disturbi visivi, a causa della comparsa della cataratta. Ciò significa che non c'è nemmeno la possibilità di aver bisogno di un ulteriore intervento di cataratta in seguito.