Nazaj

5 vantaggi della tecnica laser in uso nella chirurgia refrattiva intraoculare

mag. Kristina Mikek, dr. med.

mag. Kristina Mikek, dr. med.
specialista in oftalmologia

20803-4 min16. 11. 2021

lentipresbiopia

L’intervento con le lenti intraoculari rappresenta una soluzione duratura per i problemi legati alla presbiopia e al difetto visivo da vicino. Questo breve intervento corregge sia la vista da vicino che da lontano e vi permette di rinascere a nuova vita dicendo addio agli occhiali. Con l’intervento di correzione della vista con le lenti intraoculari miglioriamo la vista eliminando la causa principale della presbiopia. Il cristallino deteriorato dall’età e che ha perso la capacità di adattarsi alla vista da vicino viene sostituito con uno artificiale. Questa lente è ottica e migliora la vista a distanza vicina, media e lontana.

Tecnica standard di sostituzione dell crisallino e descrizione dell’intervento 

Il solo processo di esecuzione dell’intervento con le lenti intraoculari è uguale a quello della cataratta. Anche per questa patologia in cui la vista peggiora a causa di disturbi nel cristallino sostituiamo quest’ultimo con uno artificiale. Trattasi di intervento di microchirurgia che viene normalmente eseguito con l’utilizzo di energia ultrasonica. Il chirurgo guida manualmente una miniscola sonda ultrasonica e con essa rimuove pezzo per pezzo il cristallino deteriorato creando un insediamento nella capsula del cristallino dove alla fine dell’intervento posizionerà la lente artificiale. Molti confondono questa tecnica standard ultrasonica denominata anche fako tecnica, con quella laser ma nell’intervento standard di sostituzione del cristallino il laser non viene utilizzato.

Tecnica laser di sostituzione del cristallino per un nuovo grado di precisione dell’intervento

L’intervento di sostituzione del cristallino, sia per la correzione della presbiopia che per la cataratta può essere eseguito anche con il laser. La tecnologia più all’avanguardia permette una più precisa rimozione del cristallino danneggiato e grazie al laser computerizzato assicura sempre una perfetta riuscita dell’intervento. Questa tecnologia di sostituzione del cristallino fissa i nuovi standard qualitativi nell’esecuzione dell’intervento.

Scoprite i 5 vantaggi principali dell’intervento di correzione della vista con lente :

1 Il laser, in confronto agli strumenti standard, assicura una precisione 10 volte maggiore.

Nella tecnica standard il chirurgo guida manualmente lo strumento e per la rimozione del cristallino utilizza l’energia ultrasonica che entra nell’occhio mediante la punta della sonda speciale. A causa della finezza e sensibilità delle strutture all’interno dell’occhio ogni più piccolo movimento dello strumento all’interno dell’occhio è molto importante e può influire anche sulle altre strutture dell’occhio. Il vantaggio del trattamento laser di esfoliazione del cristallino e la rimozione del cristallino dalla capsula consiste nel controllo computerizzato dei movimenti del laser. Trattasi di intervento di chirurgia robotica che garantisce una precisione dell’intervento notevolmente maggiore.

2 Minore utilizzo energetico necessario alla rimozione del cristallino deteriorato dall’età.

L’energia ultrasonica che viene sprigionata durante la rimozione del cristallino all’interno dell’occhio, provoca calore e vibrazioni e potrebbe influenzare negativamente l’occhio. Nella tecnica laser di rimozione del cristallino l’energia trasferita nell’occhio è notevolmente minore. L’intervento laser di correzione della vista con lente è molto più delicato. Ne consegue un minor rischio di complicazioni ed un più rapido recupero dell’acuità visiva.

3 Il laser computerizzato garantisce sempre un’ottima riuscita dell’intervento.

Nel caso di tecnica ultrasonica standard la precisione e la probabilità di un successivo intervento dipendono esclusivamente dalle mani esperte del chirurgo. Nella tecnica laser i movimenti del laser vengono  guidati dal computer. Trattasi di chirurgia robotica  che garantisce sempre una rimozione del cristallino perfetta, in conformità agli standard più alti di esecuzione dell’intervento.

4 Minore rischio di danneggiare le altre strutture dell’occhio.

La rimozione del cristallino con il laser richiede meno interferenza nell’occhio con strumenti manuali aggiuntivi e provoca meno tremolii e movimenti indesiderati nell’occhio, riducendo la possibilità di danneggiamenti nelle strutture circostanti dell’occhio e l’insorgere di complicazioni, aumentando la sicurezza dell’intervento.

5 L’intervento garantisce la migliore acuità visiva e contrasto post-operatorio

Le moderne lenti multifocali hanno un’ottica complessa che garantisce un’ottima acuità visiva durante la vista da distanze vicine, medie e lontane. Permettono di correggere contemporaneamento sia le diottrie da vicino come anche tutte le forme di diottria e astigmatismo da lontano. Per un risultato ottimale dell’acuità visiva queste lenti richiedono un posizionamento molto preciso. La preparazione laser dell’insediamento per la lente artificiale garantisce un posizionamento preciso della lente nell’asse ottico dell’occhio e così contribuisce ad una migliore qualità e acuità visiva dopo l’intervento.