Nazaj

3 modi per conciliare la chirurgia refrattiva laser alle specificità del singolo

Urša Pečjak, dr. med.

Urša Pečjak, dr. med.
specialista in oftalmologia

8022 min17. 11. 2020

intervento laserprima dell’intervento

Sicuramente vi sarà capitato di vedere qualche film in cui la scansione di un occhio apre una cassaforte o un lucchetto. Questo è possibile perché l'occhio di ogni individuo è unico, così come l'impronta digitale. Tecnologie simili per l'analisi delle caratteristiche individuali dell'occhio sono utili anche nella chirurgia refrattiva. È una nuova dimensione di precisione della correzione delle diottrie con cui potete scoprire il piacere inestimabile di una vista perfetta.   

Siete riluttanti sulla decisione per la chirurgia refrattiva perché vi preoccupa la possibilità di non potervi sottoporre ad una procedura completamente adattata ai vostri occhi? Scoprite le tre misurazioni che fanno parte dell'analisi corneale avanzata nella chirurgia laser personalizzata. Queste sono le caratteristiche che rendono unica la vostra cornea e la vostra visione del mondo:   

1. Analisi della curvatura della cornea

La cornea è la membrana che ricopre la parte anteriore del bulbo oculare e attraverso la quale la luce penetra nell'occhio. Insieme al cristallino, che si trova direttamente dietro di essa, la cornea assicura la giusta convergenza della luce sul fondo oculare. La cornea e il cristallino insieme hanno una funzione simile all'ottica di una macchina fotografica. Indipendentemente dalla diottria dell'occhio, la cornea non ha la forma di una sfera completamente regolare. Analizzando la curvatura della cornea determiniamo il suo raggio di curvatura sul piano orizzontale e quello verticale.   

2. Topografia corneale 

La metafora più semplice per spiegare questa misurazione sarebbe creare una mappa topografica della cornea. Si tratta di un'analisi tridimensionale di piccole curvature superficiali. Queste sono presenti sulle superficie anteriore e quella posteriore della cornea e influenzano l'acuità visiva e la sensibilità al contrasto. Durante l’intervento quest’indagine ci permette di includere queste particolarità nel calcolo del pattern di levigatura corneale laser.   

3. Analisi della rifrazione della luce sulla cornea

Le piccole particolarità nella curvatura della cornea creano anche differenze di rifrazione della luce tra le diverse parti della cornea. Anche queste deviazioni non sono direttamente correlate alle diottrie, ma influenzano l'acuità visiva e la sensibilità al contrasto.    

Quando facciamo consulenze sulla chirurgia refrattiva teniamo sempre in considerazione l'unicità di ogni occhio, così come anche le esigenze e le aspettative di ogni individuo. Le misurazioni descritte ci aiutano inoltre ad adattare completamente la procedura all'individuo e quindi a garantire la migliore visione possibile a lungo termine. Il piacere della libertà con la piena acuità visiva è qualcosa che viene meglio descritto proprio da coloro che sono già stati sottoposti ad un intervento di diottria. Molto spesso il termine che scelgono è: inestimabile.