Nazaj

Cinque consigli per una buona vista sotto i 40 anni

Urša Pečjak, dr. med.

Urša Pečjak, dr. med.
specialista in oftalmologia

15943 min23. 11. 2021

occhi sanistile di vita

L'acuità visiva e le diottrie smettono di crescere nella maggior parte delle persone intorno ai 20 anni. Pertanto, di solito non si verificano cambiamenti visivi significativi fino all'età di 40 anni. L'eccezione sono le donne in gravidanza e allattamento, quando le influenze ormonali possono causare temporaneamente cambiamenti nelle diottrie e nell'acuità visiva.  

Il principale rischio di peggioramento della vista durante questo periodo della vita sono le lesioni agli occhi. Una causa meno comune ma sempre possibile di deterioramento della vista sono varie malattie degli occhi che possono presentarsi anche durante questo periodo. Alcune sono ereditarie, quindi è importante sapere se ci sono dei casi in famiglia. 

5 consigli che vi aiuteranno a mantenere la vista e i vostri occhi in salute: 

  1. Usate sempre gli occhiali protettivi mentre fate sport e lavorate a casa. Tre quarti delle lesioni agli occhi negli uomini si verificano tra i 18 e i 40 anni, il più delle volte durante le attività sportive ed il lavoro a casa. Gli occhiali sportivi o protettivi per il lavoro possono proteggere gli occhi in modo molto efficace. Poiché molte lesioni causano danni irreversibili alla vista, la loro prevenzione è il modo più affidabile per preservare la vista.

  2. La condizione degli occhi e della vista cambiano relativamente poco tra i 20 e i 40 anni. Tuttavia, durante questo periodo sono possibili alcune malattie degli occhi, che possono causare un deterioramento permanente della vista. Per la prevenzione ed il precoce riconoscimento delle malattie degli occhi a questa età è sufficiente una visita oculistica ogni cinque anni. Tale esame preventivo dovrebbe sempre includere l'analisi dello spessore e delle condizioni della cornea, la determinazione dell'acuità visiva e delle diottrie, la misurazione della pressione oculare e l'esame del fondo oculare. Questo è sufficiente per riconoscere possibili malattie agli occhi e curarle tempestivamente per prevenire il deterioramento della vista.

  3. Il periodo tra i 20 e i 40 anni è il migliore per decidere su un intervento laser di correzione della vista. Durante questo periodo, la diottria dell'occhio praticamente non cambia e gli occhi hanno ancora la piena capacità di adattarsi alla visione da vicino, che nella maggior parte dei casi inizia a peggiorare intorno ai 50 anni. Con la chirurgia laser possiamo eliminare la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo, ripristinando così un'eccellente acuità visiva senza l'uso di lenti o occhiali. Trattasi di un intervento breve e completamente indolore che migliora permanentemente la vista e può cambiare da un giorno all’altro la qualità della vita e la visione del mondo.

  4. Coloro che si sentono ostacolati dagli occhiali o non vogliono portarli, persistono nell'uso delle lenti a contatto anche all’inizio dell’età adulta. Se usate regolarmente le lenti a contatto da diversi anni, le visite oculistiche annuali sono essenziali. Le lenti a contatto riducono il passaggio di ossigeno nella cornea e possono portare gradualmente a mutamenti patologici nella stessa. Il loro uso è particolarmente problematico per le persone con infiammazioni oculari ricorrenti. Inoltre, se indossate spesso le lenti a contatto, provate a sostituirle con gli occhiali almeno ogni tanto. Se possibile, utilizzate le lenti a contatto giornaliere, curate l'igiene delle mani quando inserite le lenti e sottoponetevi ad una visita preventiva una volta all’anno.

  5. Nei giovani adulti, la consapevolezza dell'importanza di uno stile di vita sano può essere meno presente, quindi è opportuno evidenziare anche questo consiglio. Con una dieta sana, evitando il fumo, una regolare attività fisica moderata e un riposo sufficiente, potete fare molto anche da soli per mantenere la salute degli occhi ed una buona vista. Non sottovalutate l'importanza di questo aspetto.