Nazaj

Una cura degli occhi professionale per mantenere una buona qualità visiva post intervento

mag. Kristina Mikek, dr. med.

mag. Kristina Mikek, dr. med.
specialista in oftalmologia

20132-3 min06. 05. 2021

intervento laserdopo l’interventopresbiopia

Quando pensiamo ad un intervento di correzione delle diottrie dobbiamo sempre considerare le diverse opzioni disponibili per quanto riguarda per la procedura. Cerchiamo una soluzione affidabile, efficiente, il più veloce possibile e anche conveniente. Nell'entusiasmo per l'imminente risoluzione di tutti i problemi e le limitazioni legati al peggioramento della vista non dobbiamo però trascurare il fatto che gli occhi avranno bisogno di cure anche nel periodo postoperatorio e successivo. Prima dell'intervento chirurgico refrattivo è saggio pensare a come mantenere una buona vista e verificare chi e come ci aiuterà a prenderci cura della salute dei nostri occhi anche dopo l'intervento.

Un facile contatto con un medico disponibile anche dopo l'intervento chirurgico è necessario e dovrebbe essere dato per scontato. Per poter godere della libertà di una vista perfetta senza preoccupazioni assicuratevi di poter accedere ai seguenti 5 servizi dopo un intervento di correzione delle diottrie:

1 Il controllo postoperatorio su misura per il vostro recupero

Il recupero della vista dopo la chirurgia diottrica dipende dal tipo di intervento chirurgico e dalla tecnica utilizzata, nonché dalla reazione degli occhi di ciascun individuo. Per prevenire complicazioni e ottenere il miglior risultato dall’operazione la frequenza e la tempistica dei controlli post-operatori dovrebbero essere adattate alle esigenze di ogni singolo paziente.

2 La misurazione della pressione intraoculare

Una pressione intraoculare elevata e prolungata non diagnosticata può portare a un danno visivo irreversibile. Questa condizione può svilupparsi spontaneamente e può anche verificarsi in risposta a farmaci per gli occhi necessari dopo un intervento chirurgico refrattivo. Il monitoraggio della pressione intraoculare sia durante il periodo di recupero che in seguito almeno ogni due anni è una delle misure importanti per garantire una buona vista a lungo termine.

3 La visita annuale dell'acuità visiva

La vista può anche deteriorarsi nel tempo anche dopo la chirurgia diottrica. Nel caso della chirurgia laser refrattiva questo è più spesso dovuto alla progressione diottrica, nell’impianto di lenti intraoculari invece di solito è dovuto all'opacizzazione della capsula. In entrambi i casi l'acuità visiva può essere ripristinata con un piccolo intervento laser aggiuntivo. È importante identificare la condizione e trattarla in modo appropriato.

4 La possibilità di trattare i disturbi del vitreo

Praticamente tutti nel corso degli anni soffriamo di disturbi del vitreo in forma più o meno pronunciata. Li notiamo come piccoli fili fluttuanti o punti scuri nel campo visivo, più facilmente visibili quando osserviamo una superficie bianca illuminata. Dopo l'impianto di lenti intraoculari, quando la vista migliora improvvisamente in modo sconvolgente, tali disturbi possono essere per alcuni pazienti fonte di distrazione. Questo disturbo può essere eliminato con facilità effettuando un piccolo trattamento laser ambulatoriale. In questo modo liberiamo il campo visivo da tutti i disturbi.

5 L'esame periodico del fondo oculare

La luce che passa nell'occhio viene percepita dalla retina, il tessuto sul retro dell'occhio che converte gli stimoli luminosi in impulsi elettrici che viaggiano lungo il nervo ottico fino al centro visivo. Il fondo oculare o la retina è quindi la parte più importante dell'occhio. Nel corso degli anni  sulla retina si possono verificare anche mutazioni patologiche, molte delle quali possono essere efficacemente trattate con una diagnosi precoce. Gli esami periodici del fondo oculare sono quindi essenziali per mantenere la salute degli occhi e una buona vista.