Nazaj

Qual è l’età ideale per sottoporsi a un intervento di chirurgia refrattiva laser?

mag. Kristina Mikek, dr. med.

mag. Kristina Mikek, dr. med.
specialista in oftalmologia

36792-3 min14. 12. 2021

intervento laserconsigli

L’intervento di correzione della vista con il laser rappresenta la soluzione ottimale e duratura per migliorare la vostra vista. Con un breve intervento possiamo eliminare la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Per un risultato duraturo e stabile della correzione della vista è importante che la diottria prima dell’intervento non subisca mutamenti e che la cornea sia sana e che presenti uno spessore adeguato.

Nella maggior parte dei casi il peggioramento della vista a causa della diottria o dell’astigmatismo insorge in età adolescenziale, aumentando con il tempo e stabilizzandosi appena intorno ai 20-25 anni di età. Quando decidiamo sul momento migliore per sottoporci all’intervento di correzione della vista non dobbiamo essere troppo affrettati ed eseguirlo soltanto quando siamo convinti che la diottria non aumenti e l’astigmatismo non muti.

Nella valutazione della migliore età per sottoporsi all’intervento di correzione della vista con il laser dobbiamo tener conto del fatto che con  l’avanzare dell’età in ognuno di noi si manifesta anche la presbiopia. Intorno ai 45 anni di età, al manifestarsi della presbiopia, notiamo un peggioramento nel mettere a fuoco gli oggetti più vicini, a causa della progressiva incapacità del cristallino di adattarsi alla vista degli oggetti a distanza ravvicinata. Con il passare degli anni  tutti abbiamo bisogno di indossare occhiali da lettura. Il laser può soltanto alleviare il problema della presbopia ma non può eliminarlo efficacemente.

Il momento migliore per sottoporsi all’intervento di correzione della vista con il laser è da quando la diottria e l’astigmatismo sono stabili e fissi e fino alla comparsa dei primi sintomi della presbiopia. Quest’ultima si riconosce dalla difficoltà a leggere in condizioni di scarsa illuminazione e nella graduale incapacità di mettere a fuoco gli oggetti situati a distanza ravvicinata, iniziando dalle prime ore del mattino. A questa età l’intervento di correzione delle vista con il laser, eseguito con tecnica particolare, atta a migliorare ulteriormente la vista da vicino, è di per sè fattibile ma per la maggior parte dei pazienti non rappresenta la soluzione migliore.

Per la maggior parte dei pazienti l’età migliore per sottoporsi all’intervento di correzione della vista oscilla fra i 20 e i 45 anni. Tenendo conto che in alcuni ventenni la diottria è ancora instabile ed in crescita, l’età migliore per sottoporsi a questo intervento è fra i 25 ed i 30 anni. A questa età l’intervento vi permetterà di dire addio agli occhiali per almeno 20 anni.  Anche dopo i 50 anni potete contare su un ottimo recupero della vista, ad eccezione della lettura per la quale avrete bisogno gradualmente, come tutti, degli occhiali. Anche per questo problema esistono comunque delle soluzioni efficaci, come l’impianto di lenti intraoculari, ma se vi deciderete in tempo per la correzione della vista con il laser, il problema non sussisterà.